le tappe

Fasi operative:
• febbraio-marzo 2008: incontro con gli studenti delle Consulte; invio telematico cadenzato (ogni 2 o 3 settimane) agli studenti delle Consulte delle schede ; attivazione del forum e scambi; alla fine di questo periodo gli studenti avranno a disposizione tutte le schede preparate e potranno sottoporle successivamente ai loro compagni
• 14 marzo 2008: ogni Consulta, su base provinciale, organizza un incontro di lavoro guidato con esperti del settore in occasione della festa della Primavera dell'Europa. L'obiettivo è sottoporre il percorso delle simulazioni anche ai compagni interessati nelle rispettive scuole; si lancia un'idea di “concorso”  che prevede la produzione di testi narrativi e/o multimediali (video/foto/ecc.) sul tema del progetto
• aprile 2008: sempre grazie al forum di discussione e dialogo, si sottopongono ai membri delle Consulte ulteriori suggerimenti e stimoli per la produzione degli elaborati finali
• 30 aprile 2008: scadenza per la consegna degli elaborati alle singole Consulte, che a loro volta selezioneranno un solo lavoro per Consulta e lo invieranno al gruppo di progetto
• 9 maggio 2008: festa dell'Europa, presentazione dei 9 elaborati finali e premiazione

Momenti istituzionali:
Due momenti istituzionali costituiscono le tappe intermedie del percorso:

La primavera dell'Europa
Gli studenti coinvolti saranno stimolati a organizzare, su base provinciale, un incontro di lavoro guidato con esperti del settore in occasione della festa della Primavera dell'Europa. L'obiettivo è di diffondere capillarmente i contenuti del progetto a livello provinciale. Le manifestazioni, che ogni anno si svolgono il 21 marzo, saranno quest'anno anticipate al 14 marzo per la concomitanza delle festività pasquali.

La Festa del 9 maggio
Il 9 maggio, invece, costituirà il momento di aggregazione finale collettiva di tutti i partecipanti al progetto. In questa occasione saranno infatti presentati gli elaborati finali. Il prodotto finale sarà diversificato per area tematica e varierà da disegni e slogan a testi e relazioni. La possibilità di scegliere una presentazione multimediale, su cui ogni gruppo avrà la massima libertà di scelta (dalla presentazione in power-point alla realizzazione di un video, di un gioco multimediale o all'invenzione di spot e canzoni),

Durante questi momenti sarà possibile stimolare un dibattito tra i gruppi che partecipano al progetto. I momenti istituzionali previsti sono stati scelti considerando le occasioni di riflessioni proposte dal ‘calendario' europeo. Quello che unirà la riflessione locale alla tematica europea sarà il tema trasversale uniti nella diversità insieme ai temi del 2007 e del 2008 proposti dall'Unione europea: 2007 Anno europeo delle Pari Opportunità e 2008 Anno europeo del dialogo interculturale

powered by DCaeti/Lcaci